CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

Lo scheffield

by / mercoledì, 12 luglio 2017 / Published in Senza categoria
!cid_20186e8e-a4eb-48d0-b1a7-1fc211ff8c40@eurprd08_prod_outlook

Thomas Boulsover inventò casualmente nel 1743 una tecnica per far aderire perfettamente il rame con l’argento, con l’intenzione di creare oggetti dedicata alla media borghesia che non si poteva permettere oggetti di argento puro.
Nasce così nella città di Sheffield , l’OLD SHEFFIELD PLATE, tecnica che attraverso il calore ricopriva lastre di rame con l’argento, permettendo successivamente un lavoro di sbalzo e di cesello.
Inizialmente diffuso in Inghilterra ben presto diventò famoso in tutto il mondo non solo per la tecnica ma anche per la raffinatezza ed eleganza degli oggetti prodotti.
Dalla metà dell’800’ fu introdotto il bagno calvanico , quindi la placatura tramite elettrolisi, questa tecnica del Silver plate è un procedimento chimico in cui l’oggetto di rame o di nichel o altro, viene placato usando la corrente elettrica, una soluzione chimica a base di potassio e due elettrodi.
Si abbandonando di conseguenza la tecnica dell’Old Sheffield; introducendo oltre al rame anche oggetti fatti anche di fondo,peltro e ottone. Questi vennero chiamati SHEFFIELD, punzonati con la medesima scritta o con marchi quali EPNS oppure EPMB ecc…
La differenza tra un manufatto in Old Sheffield ed uno realizzato tramite elettrolisi è che nel primo c’è argento Sterling 925, nel secondo l’argento è puro, quindi più bianco e freddo.

Tagged under:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

TOP